Cohousing in acquisto con mutuo

A Roma gli immobili privati sono molto cari. Le persone nella media si trovano in una situazione che rende difficoltoso l’acquisto di un immobile. I giovani, perchè hanno lavori precari che non permettono di avere le necessarie garanzie per un mutuo bancario. Gli anziani perchè sono considerati troppo avanti con l’età per prendere un mutuo.

Nell’ipotesi di una persona che ha una casa di proprietà e scarsa liquidità per un anticipo, consigliamo questa strategia.

  1. Si costituisce una cooperativa edilizia tra i futuri cohousers, in cui ci saranno “soci compratori” (ovvero che hanno liquidità per l’anticipo) e “soci futuri compratori” (che non hanno liquidità). I soci futuri compratori sono definiti nello statuto della cooperativa in base ad un patto di futuro acquisto entro una determinata data di una quota della cooperativa detenuta dai soci compratori. In questo modo ad una certa data l’immobile sarà detenuto in proprietà dalla cooperativa tra tutti i soci. I soci compratori quindi immettono nella cooperativa il capitale necessario a dare l’anticipo per l’acquisto.
  2.  La cooperativa acquisterà un immobile in asta in quanto il prezzo di acquisto è piu basso. Consigliamo di acquistare un immobile da ristrutturare, perche cosi sarà possibile suddividere l’impegno di spesa tra la fase dell’acquisto e quella successiva della ristrutturazione.
  3. La cooperativa contrarrà un mutuo bancario per ristrutturazione garantito da fidejussioni sulle case di proprietà dei cohousers partecipanti.
  4. La cooperativa ristruttura l’immobile
  5.  La cooperativa assegna gli appartamenti individuali ai cohousers e gli spazi comuni al condominio del cohousing.
  6. Il cohouser affitta la propria casa in affitto breve (airbnb) e paga la rata di sua spettanza del mutuo edilizio.